10 gennaio 2015 – COME FAI AD ESSERE CATTOLICO? – Riflessioni su Chiesa e comunicazione al tempo di Papa Francesco

0

Come fai ad essere cattolico?

Come fai ad essere cattolico se la Chiesa è quella che è, con i suoi intrighi di curia, le sue ipocrisie e le sue ambiguità? Come fai a essere cattolico se la Chiesa non fa altro che imporre pesi e divieti? Come fai a essere cattolico se la Chiesa si oppone al progresso, insistendo su principi logori e sorpassati?

Quelli che guardano la Chiesa “da fuori” – è inutile nascondercelo – spesso la vedono così. E a volte il dubbio che la Chiesa sia così assale anche quelli “di dentro”.

Perché se da una parte è vero che questa visione della Chiesa è in gran parte influenzata dalle letture distorte che i media danno della fede cattolica e del suo messaggio, dall’altra bisogna onestamente riconoscere che, se il Vangelo oggi appare come qualcosa di un po’ vecchio, un po’ triste e un po’ noioso, è per il modo in cui i cristiani, noi cristiani lo viviamo e lo comunichiamo.

Papa Francesco è perfettamente cosciente di tutto questo e non ha esitato a dedicare il suo secondo documento magisteriale alla gioia del Vangelo, Evangelii gaudium.

Il Papa ci punzecchia, ci scomoda, ci mette in guardia dall’essere cristiani che sembrano avere uno stile di Quaresima senza Pasqua (EG n. 6). Ci incoraggia e ci indica la strada, perché possiamo annunciare il Vangelo non come chi impone un nuovo obbligo, bensì come chi condivide una gioia, segnala un orizzonte bello, offre un banchetto desiderabile (EG n. 14).

Archè vuole raccogliere gli inviti e i tanti spunti offerti dal Magistero di Papa Francesco, senza fare lo slalom tra quello che potrebbe piacere di più e quello che invece potrebbe infastidire.

La giornata sarà arricchita dalla presenza, nella relazione del pomeriggio, di Alessandro Sortino, per anni protagonista della seguitissima trasmissione de Le Iene, e oggi direttore creativo di TV 2000, la televisione dei vescovi. Il suo spot La verità è sempre una sorpresa, molto apprezzato (vedi qui), appare in linea con la necessità di trovare vie nuove per riproporre a tutti la novità e la freschezza del Vangelo, perché, se da una parte è vero che la fede e la comunicazione del Vangelo non dipendono semplicemente dalle strategie di comunicazione, dall’altra “gli enormi e rapidi cambiamenti culturali richiedono che prestiamo una costante attenzione per cercare di esprimere le verità di sempre in un linguaggio che consenta di riconoscere la sua permanente novità” (EG n. 41)

 

Prima giornata di formazione 2015: “COME FAI AD ESSERE CATTOLICO? – Riflessioni su Chiesa e comunicazione al tempo di Papa Francesco” con la partecipazione del dott. Alessandro Sortino, direttore dei programmi di TV2000.

La giornata si svolgerà Sabato 10 Gennaio presso Casa Santa Francesca Romana in Via dei Vascellari, 61.

Per partecipare è necessario mandare una mail entro giovedì 8 Gennaio a info@archenet.org specificando nome e cognome.

Qui riportiamo il programma completo della giornata:

10:00 Santa Messa nella cappella della Casa

10:45 Prima relazione
HAI SENTITO CHE HA DETTO IL PAPA ?
Spunti e provocazioni dall’Evangelii Gaudium di Papa Francesco

Relatore: dott. Luca Teofili, Presidente di Archè

13:00 Pranzo

15:00 Seconda relazione
LA VERITA’ E’ SEMPRE UNA SORPRESA
Relatore: dott. Alessandro Sortino, direttore dei programmi di TV2000

17:00 Conclusioni Magisteriali

Modera l’Avv. Luca Silvestri, VicePresidente dell’Associazione Archè

 

Download del contributo magisteriale

Download della presentazione (12 mb)

Qui il calendario completo delle giornate di formazione Archè 2015

 

Share.

Comments are closed.