3 dicembre 2016 – PINOCCHIO IN CATTEDRA – Bugie e luoghi comuni nei libri di scuola e nei media

0

Lontano, ci pare di poter dire, dalla percezione dei non addetti ai lavori, la scuola si sta avviando verso una delle sue più profonde trasformazioni degli ultimi decenni, che non dovrebbe lasciarci passivi e indifferenti.

Dietro una pretesa volontà di adeguarla ad una società indubbiamente mutata, informatizzata, globalizzata ed ‘interconnessa’, che richiede innegabilmente altre competenze – intenzione in sé corretta –, non sembra arbitrario riconoscere un’inquietante deriva culturale che rischia di ridurla da quel luogo di formazione integrale della persona e di crescita umana che pure avrebbe dovuto e voluto essere, ad ambiente pseudo-educativo povero e puramente funzionale al sistema produttivo, caratterizzato da depotenziamento cognitivo e da una logica di efficientistico e strumentale “avviamento al lavoro”.

La superficialità nello studio, con il rischio non remoto di istituzionalizzare ampie lacune nelle discipline più costruttive sotto il profilo della formazione integrale della persona, si aggiungerà così alle numerose ‘narrazioni’ scolastiche ormai consolidate, di origine per lo più ottocentesca, caratterizzate da imprecisioni ed omissioni (quando non da vere e proprie alterazioni) orientate a formare una visione del mondo conforme a quei dettami positivistici – e quindi materialistici ed edonistici – che da tempo forniscono il sostrato ideologico a questo cambiamento.

La società civile di fronte a tutto ciò ‘sta a guardare’, anche perché pare muoversi spedita sui binari della globalizzazione, accettando più o meno supinamente l’approdo finale alla perdita di capacità critica e al ‘pensiero unico’. Noi, come sempre, vorremmo rispondere senza perderci in diatribe e polemiche, dando il nostro piccolo contributo a chi desidera rimanere vigile e presente rispetto a queste dinamiche.

Nella mattina ci chiederemo quindi cosa succede quando a “salire in cattedra” sono, per esempio, i cartoons del cinema per bambini e le ‘stelle/stelline’ della musica pop, tanto amate dai teenager quanto dai bimbi della scuola primaria.

Nel pomeriggio ci si soffermerà sul come continui a diffondersi a macchia d’olio l’idea di una marcia dell’umanità in movimento da un passato ‘oscurantista’ verso un luminoso (?) futuro, verso un mondo monopolio di una scienza onnipresente, la quale solo apparentemente è l’approdo più maturo e rassicurante per l’uomo contemporaneo, ma che in realtà si riduce a ‘tecnologismo’ empirico, riduzionista e per giunta in ostinato conflitto con la Chiesa Cattolica.  Verrà messo in evidenza inoltre come si stia inducendo in tutti i modi la cancellazione dei segni del sapere classico e del linguaggio nato dal medesimo, in nome di una globalizzazione culturale posta sotto l’egida della logica utilitaristica e della lingua che la esprime (quella anglosassone); il tutto facilitato dai potenti strumenti a disposizione della grancassa mediatica che con i suoi megafoni “fa scuola”…

Conoscere quali sono le dinamiche in atto è il primo strumento per non subire passivamente il mutamento indotto.

 

Vi segnaliamo che anche questa seconda giornata di formazione si svolgerà presso Casa San Bernardo (in Via Laurentina 289 http://www.casasanbernardo.it) nella splendida cornice dell’Abbazia delle Tre fontane.

ADOLESCENTI IN ARCHE’!

La relazione pomeridiana vuole rivolgersi da quest’anno anche ai ragazzi che si trovano nel periodo delle scuole superiori, per fornire loro strumenti validi per affrontare e saper contrastare quel pensiero unico, intriso di luoghi comuni e faziosità, che spesso trova terreno fertile proprio nelle aule scolastiche, generando pregiudizi e antipatie verso la Chiesa e la fede cristiana in genere.

Anche per questo è nata Archè. Quindi non abbiate timore di invitare ragazzi e adolescenti, perché Archè è anche per loro!

ANIMAZIONE BAMBINI (4-9 anni) E RAGAZZI (10-13)

Per i bambini e i ragazzi delle scuole medie, i nostri animatori saranno a disposizione per svolgere con loro attività formative e ricreative, mettendo in campo tutte le loro energie e abilità, per rendere unica e significativa la giornata di Archè anche per i nostri figli.

 

Giornata di formazione del 3 dicembre 2016 – PINOCCHIO IN CATTEDRA – Bugie e luoghi comuni nei libri di scuola e nei media:

ore 10:15             Messa alla CHIESA DEL MARTIRIO DI SAN PAOLO ALLE TRE FONTANE (adiacente a Casa san Bernardo)

ore 11:00             DECOSTRUZIONE IN CORSO – I cartoni ed i simboli che “fanno scuola”
a cura del consiglio direttivo di Archè

ore 11:00             INIZIO ATTIVITA’ DI ANIMAZIONE PER BAMBINI E RAGAZZI, con i nostri animatori (i bambini più piccoli saranno affidati alle baby-sitter presenti in loco)

ore 13:00             Pranzo

ore 15:00             DA PINOCCHIO IN CATTEDRA AL PAESE DEI BALOCCHI
relatore: Enzo Pennetta

ore 15:00             Ripresa attività di animazione per bambini e ragazzi

ore 17:00             Conclusioni a cura dell’assistente ecclesiastico, don Giuseppe Tonello

 

Per prenotarsi: inviare una mail entro mercoledì 30 novembre a info@archenet.org specificando: nome e cognome degli adulti e nome e età dei bambini

Costi: Il costo complessivo della giornata, comprensivo di tutte le spese, è di euro 25 per gli adulti e euro 10 per i bambini dai 4 ai 12 anni.

 

Qui di seguito delle giornate di formazione Archè 2016-2017 a seguire

 

21 Gennaio 2017
DA SUBIACO A WALL STREET E RITORNO
Viaggio nella crisi dell’Homo oeconomicus

 

 

 

social18 Marzo 2017
TUTTI PAZZI PER IL WEB
Suggerimenti per navigare senza naufragare

 

 

compagnia6 Maggio 2017
IN BUONA COMPAGNIA
Una riflessione sul mondo giovanile e le dinamiche di gruppo

 

 

Share.

Comments are closed.